giovedì 14 giugno 2018

Eni. Gambarella: necessario intervento Regione

Aprire subito il confronto con Regione e Confindustria per rispondere alle legittime sollecitazioni dei lavoratori dell’indotto Eni. È quanto auspica il segretario generale della Cisl Basilicata, Enrico Gambardella, che invita ad “evitare controproducenti fughe in avanti che rischiano di allontanare l’obiettivo prefissato di un contratto di secondo livello che armonizzi i trattamenti salariali, migliori sicurezza e condizioni di lavoro, disciplini i cambi di appalto e tuteli la salute dei lavoratori e dei cittadini che vivono intorno al centro olio di Viggiano”. Per il segretario della Cisl “il conflitto non può essere la premessa del confronto ma deve fungere da stimolo quando il confronto non avanza o non produce i risultati attesi. Per Gambardella sarebbe necessario che “a fronte di una chiusura da parte di Confindustria, sia la Regione Basilicata a scendere in campo con tutta la sua autorevolezza istituzionale per sbloccare il confronto e contribuire alla ricerca di un punto di mediazione”.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog