sabato 30 giugno 2018

Eboli (Sa): assaltato bancomat BpB, si indaga

Un bancomat è stato fatto esplodere così da poter portare via il bottino. E’ successo nel corso della notte, intorno alle 3.35, a Eboli (Sa) e ad essere preso di mira è stato il bancomat della Banca Popolare di Bari. Sul posto immediato l'intervento dei carabinieri della Compagnia di Eboli che hanno operato per i primi rilievi del caso. Ad agire in due come ripreso dalle telecamere all’esterno dell’Istituto di credito: hanno oscurato il sistema di videosorveglianza e si sono impossessati di circa 20mila euro facendo esplodere il bancomat e forzando le porte della banca. Una terza invece aspettava in auto.

In auto con pistola e crack: arrestato 38enne a Eboli (Sa)

I Carabinieri di Eboli (Sa), hanno arrestato R.A., 38enne noto pregiudicato del posto. Durante un servizio di controllo alla circolazione stradale, è stato trovato in auto con un revolver calibro 38 e una modica quantità di crack. L’uomo, al controllo dei militari dell’Arma, ha cercato di nascondere la pistola sotto il sedile dell’auto. Il 38enne è stato portato in caserma per le formalità di rito e subito dopo è stato condotto in carcere così come disposto dall’Autorità Giudiziaria competente.

“Violenza di genere e domestica”: siglato protocollo a Matera

Nei giorni scorsi il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Matera, Pietro Argentino, il Questore di Matera Paolo Sirna e il Tenente Colonnello Samuele Sighinolfi, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Matera, hanno sottoscritto un protocollo delle buone pratiche in materia di reati di violenza di genere e domestica. Il protocollo prevede l’adozione nella provincia di Matera di un modulo operativo che riguarda l’esame delle violenze al fine di condividere le informazioni in possesso di ciascuna delle istituzioni e punta a promuovere l’adozione di strategie condivise e procedure uniformi capaci di incrementare la capacità di interventi tempestivi ed efficaci di prevenzione e contrasto del fenomeno della violenza domestica.

Rubati gioielli per un valore di oltre 36mila euro

Gioielli per un valore di oltre 36mila euro sono stati rubati nei giorni scorsi dalla valigia di una turista cinese nel 'Grande Albergo delle Nazioni', a Bari. A denunciare il furto è stata la turista, residente in Australia, che era in vacanza a Bari con il compagno di origini lucane. Il 21 giugno la coppia fa check-out, lascia in custodia i bagagli alla reception e si allontana per il pranzo. Non essendoci posto nella stanza adibita a deposito bagagli, le valigie - hanno poi appreso i denuncianti - vengono posizionate in un altro ambiente, al quale chiunque avrebbe avuto accesso. I turisti si accorgono del furto al ritorno dal pranzo.

Rapina in cantiere: arrestato 56enne del barese

Un pregiudicato di 56 anni è stato arrestato dai Carabinieri in provincia di Bari, con l'accusa di rapina ai danni di un cantiere in provincia di Matera dove erano stati rubati componenti in metallo di una barriera di protezione stradale. Il furto avvenne in un deposito che serviva a lavori di sicurezza stradale sulla "Bradanica".

venerdì 29 giugno 2018

Incendi: dall’1/07 al via campagna prevenzione

Dal primo luglio comincerà in Basilicata la campagna di contrasto e prevenzione degli incendi da parte dei Carabinieri forestali: le attività di monitoraggio riguarderanno quindi un controllo maggiore del territorio, con 12 pattuglie e una presenza rafforzata nelle ore centrali della giornata "durante le quali si registra il massimo pericolo di insorgenza degli incendi". E' quanto spiegato stamani, a Potenza, nel corso di una conferenza stampa, dal comandante dei Carabinieri forestali, il colonnello Angelo Vita. "Lo scorso anno- ha aggiunto - è stato registrato un aumento dei roghi e delle aree distrutte dalle fiamme (quasi quadruplicato rispetto al 2016). 

Potenza Calcio. Caiata: la squadra non si vende

“Il Potenza non si vende”: parola di Salvatore Caiata: il presidente della società rossoblù - che il prossimo anno disputerà il campionato di serie C dopo la promozione ottenuta a fine aprile - è stato chiaro sulle voci di una possibile cessione circolate negli ultimi giorni. 
"Sono tutte illazioni" ha detto parlando ai giornalisti nel corso di una conferenza stampa che si è svolta ieri nel pomeriggio, nel capoluogo lucano.

   


Staminali su primi tre pazienti con sclerosi multipla

Primo trapianto di cellule staminali su tre pazienti con sclerosi multipla: stanno bene e non manifestano effetti collaterali. L'annuncio è stato dato da Angelo Vescovi, direttore scientifico di Revert Onlus e dell'Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo che ha ideato e coordinato lo studio, e da Monsignor Paglia, in occasione dell'Assemblea Nazionale della Pontificia Accademia per la Vita. Pioniere della ricerca sulle cellule staminali del cervello, Vescovi aveva aperto nel 2012 la via dei trapianti per la cura delle malattie neurodegenerative, partendo dalla sclerosi laterale amiotrofica (Sla). Adesso si è avviata positivamente la sperimentazione clinica di fase I sulla sclerosi multipla secondaria progressiva.

“Scenario Tempa Rossa”: oggi la presentazione del progetto

“Scenario Tempa Rossa”: il progetto sarà illustrato oggi a Guardia Perticara nel corso di un incontro pubblico. Al centro il piano di monitoraggio, attualmente in corso, relativo alle componenti naturalistiche e alle matrici ambientali e socio-economiche. Per l’assessore regionale all’ambiente Pietrantuono "l’obiettivo prioritario dell’incontro è di acquisire indicazioni dai cittadini per integrare e, se necessario, ampliare l’attività di monitoraggio. Vogliamo definire, con le comunità interessate dalla concessione mineraria, il percorso ritenuto più adeguato e siamo pronti ad accogliere le loro proposte. Per tale ragione sono previsti analoghi incontri con i cittadini anche in altri comuni”. Il progetto Scenario Tempa Rossa è finalizzato a monitorare e raccogliere dati su risorse ambientali e socio-economiche del territorio prima dell’inizio delle estrazioni."

Proibisce al marito gay di vedere i figli: donna assolta dal giudice

Dopo aver detto alla moglie di essere gay, quest’ultima gli ha proibito di vedere i figli. Una scelta definita “omofoba” da parte del marito che parla di “vendetta” della donna. Ma lui non si arrende. E così chiede l’intervento dei carabinieri e presenta alcune denunce. La querelle, quindi, finisce in tribunale. Quattro testimoni, due carabinieri e la parte lesa, vengono interrogati dal giudice monocratico. Il processo dura diversi anni e arriva alla conclusione. Il giudice Cioffi ha emesso la sentenza di assoluzione: “Il fatto non sussiste”. 
Le motivazioni della sentenza verranno pubblicate tra novanta giorni. Poi l’ex marito, con il suo avvocato potrà presentare ricorso in Corte d’Appello

Ateneo Lucano: aumento costante di iscritti

Gli iscritti nell'Università della Basilicata "aumentano costantemente da tre anni a questa parte e gli studenti provenienti da fuori sede si attestano intorno al 30 per cento": lo ha detto il rettore dell'Ateneo lucano, Aurelia Sole, commentando dati e affermazioni dei giorni scorsi sulla situazione delle università meridionali. Citando alcuni dati , già resi noti in occasione dell'inaugurazione dell'anno accademico, Sole ha spiegato che "dal 2014 ad oggi l'Unibas ha incrementato gli accordi internazionali di cooperazione accademico-scientifica e incrementato del 100% il numero di studenti in mobilità internazionale".

Natuzzi: siglato accordo su Piano industriale

Il Piano industriale di Natuzzi sarà operativo "da ottobre 2018, si baserà su linee guida strategiche che hanno il duplice obiettivo del ritorno alla competitività del polo industriale italiano e dell'implementazione di un percorso condiviso per la gestione degli esuberi". Ieri al Mise è stato siglato l'accordo tra azienda, sindacati e istituzioni sul nuovo piano industriale. Sarà garantita l'occupazione di 1.562 collaboratori a tempo pieno e i restanti 555 dipendenti saranno riqualificati. Sono previsti investimenti per 36 milioni. "Il nuovo progetto industriale 'esuberi zero', sottoposto a referendum tra i 2000 dipendenti e approvato con un consenso dell'86% è un dato straordinariamente importante - spiega il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - perché in discontinuità con il passato aziendale caratterizzato da forti conflitti sindacali. Anche per questo va il mio plauso ad azienda e sindacati".

Tutela agroalimentare: sanzioni e sequestri nelle province di Parma, Roma e Salerno

I carabinieri dei Reparti Tutela Agroalimentare di Parma, Roma e Salerno hanno eseguito verifiche in numerose aziende di filiera, sequestrando 11 tonnellate fra alcool, vino, caffè, pasta, grano biologico e alimenti caseari dichiarati illegalmente come produzioni dop. Nelle province di Napoli e Salerno sono stati sequestrati 100 kg di mozzarella e caciocavallo dop, 50 kg di prodotti congelati vari, 200 kg di patate e oltre 1.200kg di caffè verde, tutti carenti degli elementi utili per l'individuazione della provenienza. Denunciata una persona per commercio di sostanze alimentari nocive e sequestrati 2mila litri di alcool non idoneo al consumo umano. Sempre in provincia di Salerno è stato sequestrato un impianto di torrefazione del valore di 500mila euro circa e denunciata una persona per esercizio abusivo dell’attività in assenza di autorizzazione alle emissioni in atmosfera e gestione illecita di rifiuti.

Truffa e turbativa d’asta: due arresti e sei divieti di dimora a Potenza

Sono otto le ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip di Potenza, di cui due agli arresti domiciliari e sei divieti di dimora a Potenza, in seguito ad un'inchiesta che ha riguardato vari e gravi reati contro il Comune. 
Gli arrestati sono un funzionario del Comune di Potenza e un imprenditore. Divieto di dimora anche per un dirigente della Fit-Cisl, Carlo Costa. I reati contestati sono truffa aggravata ai danni del Comune, turbativa d’asta, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, corruzione, falso in atto pubblico e bancarotta fraudolenta. Le indagini riguardano due filoni d’inchiesta: un filone originato dal dissesto finanziario del Comune, risalente alla precedente Giunta comunale, l’altro relativo all’affidamento del trasporto pubblico locale. Tra i sei divieti di dimora uno anche contro l'ex presidente del consiglio regionale della Basilicata, Francesco Mollica.

A Matera arrestato pregiudicato

La Polizia di Stato ha arrestato il trentenne Giacomo Bianco, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Matera. L’uomo, che era già agli arresti domiciliari, è stato tradotto in carcere, dove espierà la pena residua di anni 3, mesi 1 e giorni 13, oltre al pagamento di una multa di 6.200 euro. Il provvedimento restrittivo è stato eseguito dagli investigatori della Squadra Mobile. I reati contestati estorsione, ricettazione, detenzione e porto illegale di armi da fuoco.

mercoledì 27 giugno 2018

Tiberina: a Melfi stabilizzati altri 25 lavoratori

Schiarita sul fronte dei lavoratori a termine impegnati nell’indotto Fca di Melfi. Dopo diversi mesi di confronto, le rappresentanze sindacali dei metalmeccanici e la Tiberina hanno trovato l’accordo per la stabilizzazione a tempo indeterminato di 25 lavoratori con contratto a termine in scadenza a fine giugno. Con i 16 addetti stabilizzati nei mesi scorsi sale dunque a 41 il numero dei lavoratori passati a tempo indeterminato. Per altri 47 addetti in somministrazione le parti si sono impegnate a trovare soluzioni dopo l'estate. Per il leader dei della fim Cisl, Gerardo Evangelista “anche nell’indotto c’è voglia di raccogliere la sfida del nuovo piano industriale di Fca che impone a tutta la filiera automobilistica lucana un salto di qualità per vincere la sfida della competizione globale."

Tutela del consumatore: sequestri e sanzioni ad Avellino e Salerno

I carabinieri del gruppo Tutela Agroalimentare di Salerno hanno eseguito una maxi-operazione presso due aziende a tutela dei diritti del consumatore e degli operatori del settore agroalimentare tra le province di Avellino e Salerno. 
I militari hanno sequestrato 25 tonnellate di albicocche fresche, destinate alla produzione di succhi, che venivano avviate all’immediata distruzione poiché condotte su un automezzo adibito al trasporto di rifiuti. Non solo. Ma hanno posto i sigilli anche 230mila barattoli di asparagi lessati, pari a circa 76 tonnellate di prodotto, dichiarati in etichetta come prodotti in Italia mentre in realtà risultavano provenienti dal Perù. Nel corso delle operazioni sono state riscontrate violazioni amministrative e contestate sanzioni per 11.098 euro.

Matera: divieto di avvicinamento per 40enne

La Polizia ha notificato a un uomo di 40 anni di Matera un divieto di avvicinamento a meno di 200 metri dalla casa, dal luogo di lavoro e dalla stessa persona della sua ex compagna, vittima di aggressioni verbali e fisiche e di minacce da parte dell'uomo. Gli atteggiamenti aggressivi sono cominciati dopo la fine della relazione, che è durata cinque anni e dalla quale è nato anche un figlio.

Catamarano in difficoltà al largo di Amalfi: soccorso 50enne

Nella serata di ieri i militari della Guardia Costiera di Salerno hanno soccorso un cinquantenne a bordo di un catamarano, che, a causa della rottura della vela, è rimasto in balia delle onde provocate dal forte vento di grecale, per altro in rapido aumento. Per questo è stato costretto a telefonare alla sala operativa della Capitaneria di Porto, che ha inviato sul posto il personale dell’ufficio locale marittimo di Amalfi, che, dopo aver individuato la posizione dell'imbarcazione, ha raggiunto e soccorso il catamarano a circa 1,5 miglia da Amalfi. Nel frattempo i primi soccorsi sono stati effettuati da un tender di uno yacht ancorato in zona. L’imbarcazione con a bordo il 50enne, quindi, è stata assistita e messa in sicurezza fino al porto di Amalfi.

Furto a bancomat: bottino circa 90mila euro

E' di circa 90 mila il bottino di un furto avvenuto la notte scorsa nella filiale di via La Martella della Banca Popolare di Bari, a Matera.
I ladri sono entrati nel locale dove si trova il bancomat e , agendo indisturbati, hanno fatto un taglio in corrispondenza delle cassette che contengono il denaro. Su quanto accaduto stanno indagando le forze dell'ordine. 

Traffico internazionale di droga: sette arresti

Puntavano a diventare il clan egemone nel traffico di droga in Basilicata, con "rifornimenti" di cocaina e hascisc nel Napoletano e nei Paesi Bassi, e con collegamenti con le cosche calabresi e con la camorra. I particolari dell'operazione sono stati illustrati in una conferenza stampa. Sette persone, collegate al clan Riviezzi di Pignola (Pz), sono state arrestate dalla Guardia di Finanza nell'ambito di un'inchiesta sul traffico internazionale di droga della Direzione distrettuale antimafia di Potenza.

martedì 26 giugno 2018

Una via intitolata a Emilio Colombo

L'amministrazione comunale di Potenza ha intitolato una via a Emilio Colombo in occasione del quinto anniversario della morte dello statista potentino (11 aprile 1920-24 giugno 2013): la cerimonia si è svolta ieri nel pomeriggio, dopo la celebrazione della Santa Messa. La nuova "via Emilio Colombo" collega una delle zone della città con l'ospedale San Carlo e il campus di Macchia Romana dell'Università della Basilicata, ovvero "due grandi strutture fortemente volute dal Presidente Colombo", hanno spiegato il sindaco, Dario De Luca, e il vicesindaco Sergio Potenza.

Alberi in via Lanera: sarebbero da abbattere soltanto 9

"Dopo un prova strumentale con resistografo e martello a impulsi, su 51 esemplari indagati solo 9 di questi sarebbero da abbattere perché ormai hanno una classe di propensione al cedimento elevata: altri 4 invece hanno già evidenti sintomi di degrado del tessuto e quindi già da battere." E’ il resoconto degli agronomi Larocca e Coretti per l’annosa questione dei pini di Lanera a Matera. Le analisi sono state effettuate per conoscere lo spessore del legno e permettere poi la valutazione. L’ordinanza di abbattimento emessa dal Comune di Matera, era prevista su 86 alberi, ma ne sono stati analizzati 55 poiché solo questi avevano, secondo occhio esperto, la possibilità di sopravvivere.

Scoperto a Taranto appartamento a “luci rosse”

A Taranto la polizia per reati inerenti la prostituzione, ha eseguito un decreto di perquisizione e sequestro, emesso dal Sostituto Procuratore della Repubblica nei confronti di una cittadina cinese regolarmente domiciliata a Taranto. Da tempo la polizia aveva notato un anomalo via vai di soli uomini nelle più disparate ore del giorno e della notte. Dopo accurate indagini gli investigatori hanno accertato che ogni volta gli uomini giunti presso l’immobile, effettuavano una telefonata a seguito della quale veniva consentito l’accesso all’androne e subito dopo al piano superiore. Così il 22 giugno scorso è stata effettuata una perquisizione nell’appartamento dove si trovavano due cittadini cinesi. L’interno dell’appartamento presentava caratteristiche tali da renderlo compatibile coi sospetti degli investigatori.

Adozioni internazionali: incontro a Potenza

Rafforzare la collaborazione tra le istituzioni, il Tribunale per i minorenni e le associazioni di volontariato sulle adozioni internazionali. E' l'obiettivo di un incontro, presieduto dall'assessore regionale alla salute, Flavia Franconi, che si è svolto a Potenza e a cui hanno partecipato i vicepresidenti del Consiglio regionale, Michele Napoli e Vito Giuzio, e i rappresentanti di alcune istituzioni della Bulgaria e del Congo. Durante l'incontro, in cui si è discusso delle procedure di affido e delle adozioni internazionali, è stato presentato il progetto che il Gruppo volontariato solidarietà ha avviato nella Repubblica del Congo per la costruzione di una casa-famiglia. Durante l'incontro l’assessore Franconi ha dichiarato la disponibilità del governo regionale a dare il pieno appoggio all’iniziativa e  “a tutti progetti per i bambini e le bambine”. “Stiamo lavorando – ha affermato Franconi - per mettere mano alle linee guida regionali sulle adozioni internazionali, che risalgono al 2007. Da allora ad oggi molte cose sono cambiate. Abbiamo bisogno di nuove direttive al passo con i tempi e più aderenti ai bisogni dei minori e delle famiglie. Un altro tema di cui dovremo occuparci più compiutamente riguarda i minori non accompagnati, il modo in cui dobbiamo prendercene cura e il processo di integrazione in quanto futuri cittadini”.


Violenza contro medici: nuovo caso ad Adelfia (Ba)

Un altro episodio di violenza ai danni di operatori sanitari ieri presso la Guardia Medica di Adelfia (Ba) dove un paziente psichiatrico si è presentato in ambulatorio brandendo un coltello e andando in escandescenza. Il paziente ha rivolto l'arma contro se stesso e la dottoressa in servizio è riuscita per fortuna a tranquillizzarlo, limitando le ferite che si è autoinflitto. A denunciare il caso è la Fnomceo, Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri. "Il medico - evidenzia la Fnomceo - era riuscito ad attivare il pulsante collegato alla vigilanza, che è arrivata però sul posto ben 30 minuti dopo la chiamata, quando ormai la crisi si era risolta".

"Economia & Management": nuoco corso di laurea nell'Ateneo Lucano

Dal prossimo anno accademico l'Università della Basilicata attiverà il nuovo corso di laurea magistrale in "Economia & Management", con lezioni che cominceranno il primo ottobre. Lo ha annunciato oggi lo stesso Ateneo lucano. Obiettivo del corso di laurea sarà quello di "formare figure professionali di alto profilo nel campo economico-manageriale e imprenditoriale, in grado di assumere posizioni di elevata autonomia e responsabilità nelle aziende e nelle istituzioni, e di lavorare in proprio, anche intraprendendo nuove iniziative."

Scoperti 83 evasori totali nel materano


Nel 2017 e nei primi cinque mesi del 2018 la Guardia di Finanza ha scoperto nel Materano "83 soggetti che, pur avendo svolto attività produttive di reddito, sono risultati completamente sconosciuti al fisco ed hanno sottratto alla tassazione 49,5 milioni di euro". E' uno dei dati resi noti dal comando provinciale di Matera delle fiamme gialle, in occasione della celebrazione del 244/o anniversario della fondazione della Guardia di Finanza.

lunedì 25 giugno 2018

Blitz di polizia e carabineri: arrestato cittadino gambiano

Un cittadino gambiano, accusato di essere legato all'Isis, Sillah Osman, di 34 anni, è stato fermato a Napoli, nel corso di un blitz di polizia e carabinieri. Lo ha reso noto il procuratore di Napoli, Giovanni Melillo, durante un incontro con i giornalisti. Il gambiano ha partecipato, è stato reso noto a un duro addestramento in Libia, in una zona desertica. Il gambiano fermato a Napoli doveva compiere un attentato in Spagna o in Francia, insieme con il giovane di 21 anni Alagie Touray, preso lo scorso 20 aprile davanti alla moschea di Licola, nel napoletano, nel corso di un blitz interforze del Ros e della Digos.

“In salotto con Fido”

Un cane porta tanta gioia soprattutto durante la terza età. Ne è convinta la Soc. Coop. E.C.O che in collaborazione con l’Associazione di Volontariato SIRIO nell’ambito del progetto del Dipartimento Politiche della Persona della Regione Basilicata ha avviato l’iniziativa “In salotto con Fido”. Il progetto rientra nei Piani di Lavoro “Il tuo cane insieme a te” elaborati dallo staff della E.C.O a favore della terza età, società che da sempre è impegnata in campagne di sensibilizzazione e di miglioramento del rapporto uomo-animale. Dal 21 giugno scorso sono iniziati una serie d’incontri programmati presso la Casa di Riposo Giovanni Paolo II & Arcobaleno di Potenza. Tra gli obiettivi principali dell’iniziativa stimolare la socializzazione e la conversazione, ridurre il senso di noia e di abbandono migliorando il tono dell’umore degli anziani ospitati in questa struttura. Curerà gli incontri l’educatore cinofilo Dario Gentile coadiuvato dalla Cooperativa Sociale Castello Arioso.

Al Ruggi di Salerno neomamma allatta il figlio, poi si lancia dalla finestra

Questa mattina, all’azienda ospedaliera-universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno, una neo mamma di 26 anni si è uccisa dopo aver allattato il figlio. Secondo una prima ricostruzione, la giovane avrebbe aperto la finestra sul ballatoio del sesto piano, dove si trova il reparto Tin (Terapia Intensiva Neonatale) e si è lanciata nel vuoto. Sotto choc medici, infermieri e le persone che hanno assistito alla scena. Sembra che la donna fosse in buone condizioni di salute.

Battipaglia (Sa) : vasto incendio in azienda di trattamento e smaltimento rifiuti

A Battipaglia, la scorsa notte si è verificato un vasto incendio all’interno dell’azienda Nappi Sud, specializzata nel trattamento e nello smaltimento dei rifiuti. Lo stabilimento situato nella zona industriale, per cause ancora da accertare, è stato avvolto da fiamme altissime. Sul posto diverse squadre dei vigili del fuoco e gli uomini del nucleo antincendio della Protezione Civile che hanno lavorato tutta la notte per domare il rogo. Dopo aver appreso la notizia l’assessore comunale all’ambiente, Stefania Vecchio ha scirtto su Facebook: “I Vigili del fuoco sono riusciti a circoscriverlo. Grazie a loro, a Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Polizia Municipale e Protezione Civile. Più tardi interverranno Arpac ed Istituto Zooprofilattico. Agli inquirenti il compito di fornire risposte alle tante, legittime, domande."

Scippa anziana e la fa cadere: arrestato 14enne

Un ragazzino di 14 anni è stato arrestato dalla Polizia a Manfredonia, in provincia di Foggia, con l'accusa di aver rapinato la collanina in oro ad una donna anziana che, durante lo scippo, è caduta battendo violentemente il capo al marciapiedi. A causa delle gravi ferite riportate la vittima è stata portata in ospedale. Il ragazzino - secondo gli agenti - è di indole violenta e ribelle ed è da ritenere pericoloso nonostante la giovane età. Nel corso di una perquisizione compiuta nell'abitazione del 14enne, i poliziotti hanno recuperato la collanina in oro scippata all'anziana farmacista e gli abiti indossati dal rapinatore. Il ragazzino è accusato di rapina impropria e lesioni personali

Maturità: oggi terza prova

Oggi la terza prova di maturità, predisposta da ciascuna commissione d'esame. Nelle scuole sede di seggio per i ballottaggi, la terza prova slitta al 27 giugno. Poi sarà la volta dei colloqui orali. Con la terza prova gli studenti dovranno affrontare il temuto "quizzone" dimostrando di aver acquisito le nozioni base di materie scelte dalla commissione (fino a un massimo di cinque, di solito escludendo quelle già trattate nelle prime due prove) e studiate nel corso dell'ultimo anno. A discrezione dei commissari anche la tipologia delle domande: trattazione sintetica, quesiti a risposta singola, quesiti a risposta multipla, problemi a soluzione rapida, analisi di casi pratici e professionali o sviluppo di un progetto (negli istituti professionali e tecnici). Solitamente la terza prova non supera le 3 ore: in ogni caso i commissari sono tenuti a comunicare in anticipo l'informazione agli studenti.

Incendio nella ex Ansaldo: intervento del 36° Stormo Caccia

Ieri è stato provvidenziale l’intervento del 36° Stormo Caccia per domare un incendio divampato all’interno della ditta AC Boiler (ex Ansaldo). Un altro esempio di collaborazione fra le Istituzioni dello Stato, oltre che di pronta e determinante efficienza, ben oltre i già gravosi compiti di istituto legati alla Sorveglianza dello Spazio Aero Nazionale e Nato. Alle ore 14.30, su urgente richiesta della locale Protezione Civile e della Sala Operativa dei Vigili del Fuoco di Bari, il mezzo è intervenuto, congiuntamente ed in coordinamento con i Vigili del Fuoco, per spegnere un incendio in un campo all’interno della ditta AC Boiler (ex Ansaldo) di Gioia del Colle. Il pronto intervento ha impedito alle fiamme di interessare le strutture della Ditta.

sabato 23 giugno 2018

San Rufo (Sa). Furto a Radio Carina: ingenti i danni

Furto nella notte nel Vallo di Diano alla postazione di San Rufo (Sa), che ospita le attrezzature di diverse emittenti radiotelevisive locali tra cui Radio Carina.
I ladri, utilizzando un piede di porco, hanno divelto la porta blindata. 
Sono riusciti a portare via numerose attrezzature.
Ingenti i danni.

“Premio Pino Paladino” ad avvocato di Rotonda

Si è tenuta questo pomeriggio, presso l’Aula Magna dell’Istituto Compresivo “G. Camera”, a Sala Consilina, la cerimonia di assegnazione del “Premio Avvocato Pino Paladino”, a cura degli avvocati AntonioRienzo e Katia Di Palma. La vincitrice del premio, giunto alla terza edizione, è stata Eliana La Gamma di Rotonda, in provincia di Potenza. Il riconoscimento viene assegnato all’avvocato che ha superato con il voto più alto l’esame di esercizio all’abilitazione della professione forense ed è dedicato alla memoria dell’avvocato Pino Paladino, morto per salvare la vita a due ragazzi in difficoltà nelle acque agitate di Palinuro.

Oggi all’Unibas Fabiola Gianotti, direttrice del Cern

La direttrice del Cern, Fabiola Gianotti, sarà a Potenza oggi 23 giugno, dalle ore 14.30 nella sede Unibas in via Nazario Sauro (aula magna) per tenere una conferenza divulgativa dal titolo “Il Bosone di Higgs e la nostra vita”. Il Cern, il più grande laboratorio di fisica delle particelle elementari e tra i più prestigiosi al mondo organizza ogni anno in Europa (in collaborazione con il JINR) una scuola internazionale di fisica della particelle elementari (nota come European School of High-Energy Physics). L'edizione della scuola di quest'anno si terrà a Maratea dal 20 giugno al 3 luglio 2018. L'Università degli Studi della Basilicata patrocina la Scuola e partecipa alla sua organizzazione avendo, tra i propri docenti, ricercatori coinvolti negli esperimenti di fisica delle interazioni elementari del Cern. 

Incassano vincite “Gratta & vinci” rubati: 5 denunce

Hanno incassato vincite per 1.180 euro di 83 biglietti "Gratta & vinci" risultati rubati lo scorso 2 gennaio in un bar di Venosa (Potenza): al termine delle indagini condotte dai Carabinieri, cinque persone - tre uomini e due donne, di età compresa tra i 21 e i 51 anni, tra cui tre con precedenti penali - sono state denunciate. 
Le vincite sono state incassate in quattro ricevitorie della zona: i "Gratta & Vinci" facevano parte di un lotto di 500 rubati nel bar insieme a contanti e altra merce, per un valore totale di circa tremila. Le cinque persone indagate sono state denunciate per ricettazione in concorso.

Guardia di Finanza: bilancio delle attività

Tra l'inizio del 2017 e maggio 2018 la Guardia di Finanza ha eseguito in Basilicata 690 interventi nel settore fiscale con la denuncia di 160 responsabili di reati fiscali: i militari hanno individuato 130 evasori totali, con 67 milioni di euro sottratti al fisco, e sequestrato disponibilità patrimoniali e finanziarie per il recupero delle imposte evase per circa 1,6 milioni di euro (sono state anche avanzate proposte di sequestro per dieci milioni). I dati sono stati resi noti stamani, a Potenza, nel corso della cerimonia per il 244/o anniversario della fondazione del Corpo, dal comandante regionale, il generale di brigata Antonio De Nisi.

“Patti per la sicurezza”: salgono a 87 nel Potentino

Salgono ad 87 gli accordi siglati tra i Comuni e la Prefettura di Potenza per i “Patti per la Sicurezza”, un mezzo per attuare sui territori della Provincia potentina i progetti di sicurezza urbana per contrastare la criminalità diffusa e predatoria e per la tutela della legalità. 
I Patti quindici giorni fa sono stati sottoscritti da parte di cinquantadue sindaci del potentino. Stamattina in Prefettura altri 35 Comuni hanno provveduto a sottoscrivere gli stessi. Tra questi ci sono anche i Comuni di Balvano, Lagonegro, Maratea, Moliterno, Sasso di Castalda, Savoia di Lucania e Satriano di Lucania. 
La firma dei Patti è una sottoscrizione importante per avere l’accesso, da parte dei Comuni, ai finanziamenti del Ministero dell’Interno per realizzare i sistemi di video-sorveglianza. Per il triennio 2017-2019, infatti, il Ministero ha stanziato su scala nazionale circa 37 milioni di euro. Successivamente alla sottoscrizione, i Comuni dovranno presentare alla Prefettura i progetti, che saranno poi messi al vaglio degli uffici delle Telecomunicazioni della Polizia, per passare poi alla fase di approvazione, a cura del Comitato Provinciale per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza. Alla sottoscrizione presente anche il prefetto di Potenza, Giovanna Cagliostro.

venerdì 22 giugno 2018

Cucciolo ucciso a Venosa (Pz): il Gip archivia caso

Un cucciolo ucciso dopo essere stato legato a un’auto e trascinato. Nonostante l’identificazione del veicolo tramite il numero di targa, il GIP della Procura di Potenza ad aprile dello scorso anno, ha disposto l’archiviazione del caso in quanto, in base alle indagini effettuate, non era stato possibile risalire a chi effettivamente era alla guida dell’auto e quindi era direttamente responsabile di quel crudele gesto. La Lega nazionale per la difesa del cane si oppose alla richiesta di archiviazione, richiedendo un maggiore sforzo investigativo e fornendo alcune indicazioni sulle possibili indagini da effettuare Ma il GIP, pur avendo ascoltato le motivazioni presentate dal legale della Lega ha definitivamente archiviato il caso ritenendo che l’eventuale supplemento di indagini suggerito dall’associazione non avrebbe portato a risultati concreti. Per Piera Rosati Presidente LNDC Non approfondendo le indagini si è di fatto lasciato a piede libero un potenziale assassino.

“Un piano di gestione integrato dei siti Unesco”

Una rete tra i siti Unesco pugliesi e Matera per "valorizzate e mettere a sistema un patrimonio straordinario": è l'iniziativa pilota avviata dalla Regione Puglia che ha sottoscritto un'intesa per avviare la sperimentazione di un piano di gestione integrato dei siti Unesco. L'accordo, presentato nella sede della giunta regionale, coinvolge i Comuni di Alberobello, Andria, Monte Sant'Angelo, Matera nonché Parco Nazionale del Gargano, Parco Nazionale dell'Alta Murgia e Polo Museale della Puglia. "È un'occasione storica perché significa portare all'ennesima potenza la conoscenza di questi siti, in grado di trasformare anche l'economia di quei territori. Puntiamo ad incentivare il turismo attraverso la cultura, grazie ad un lavoro di squadra" ha detto l'assessore all'Industria turistica e culturale della Regione Puglia, Loredana Capone.

Una panchina rossa al Consiglio regionale

Una panchina rossa - simbolo della lotta alla violenza sulle donne - è stata installata davanti alla sede del Consiglio regionale della Basilicata, a Potenza: "Un gesto simbolico - ha detto il presidente dell'assemblea, Vito Santarsiero - per far sentire anche la voce dell'istituzione Regione sul tema della violenza sulle donne". "Il progetto panchina rossa - ha detto la presidente della Commissione pari opportunità, Angela Blasi - vuole essere un monito contro la violenza sulle donne e in favore di una cultura di parità. E' un gesto importante per tutta la Basilicata in continuità con un progetto iniziato ormai da due anni dalla Commissione e che ha visto l'installazione di diverse panchine in diversi Comuni della regione".

Blutec: rientrato sciopero programmato


La Blutec, azienda di componentistica per l’industria automotive con stabilimenti ad Atessa, nella Provincia di Chieti, e a Tito e Melfi nel potentino,  ha comunicato la sospensione della procedura di fitto di ramo d’azienda in attesa dell’incontro chiesto a livello nazionale dai sindacati che si terrà il 29 giugno. Lo hanno reso noto le segreterie regionali di Fim e Fiom che, a loro volta, hanno deciso di sospendere tutte le iniziative di protesta programmate al termine dell’incontro che si è svolto ieri. 
I sindacati avevano espresso un giudizio negativo sull'incontro in quanto non ci sono state risposte alcune sui temi importanti come occupazione, prospettive future e piani industriali e produzioni che avrebbero dovuto sostituire e dare una continuità lavorativa al sito di Tito scalo. 

Affitti in nero nel Metapontino a turisti

Nell'ambito di un'indagine sulle seconde e terze case adibite ad alloggi per i turisti, nel Metapontino, la Guardia di Finanza ha individuato i nomi di oltre 40 proprietari che le hanno locate "in nero", incassando in totale circa 110 mila euro. L'indagine è partita dall'esame della documentazione "extracontabile" di un agente immobiliare: nei suoi confronti le Fiamme Gialle hanno segnalato per il recupero a tassazione circa 30 mila euro, una somma derivante "dalla sua attività di mediazione concretizzata nelle provvigioni riscosse dai vacanzieri e non fatturate dal 2013 al 2016".

Archivio blog