martedì 22 maggio 2018

San Carlo e Crob: sindacati su lavoro e appalti

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil di Basilicata hanno proclamato lo stato di agitazione dei circa 360 addetti ai servizi di pulizia e ausiliariato all’Ospedale San Carlo e al Crob, dopo che nei giorni scorsi le stesse organizzazioni sindacali avevano proclamato lo stato di agitazione di altri 200 lavoratori circa impegnati nelle strutture sanitarie dell’Asp. La decisione dei sindacati è arrivata a seguito delle infruttuose riunioni con le direzioni dei due nosocomi nelle quali è emerso – denunciano i sindacati - un taglio del 30 per cento del monte ore, taglio che mette a rischio secondo i sindacati occupazione e salari. Stiamo parlando di lavoratori inquadrati prevalentemente con contratti part time a meno di 18 ore settimanali che rischiano di perdere il posto di lavoro o di vedere ulteriormente ridotta la propria busta paga. Rivendicata la convocazione urgente di un tavolo di confronto regionale sugli appalti pubblici e la costituzione della task force ad hoc promessa dall’assessore regionale alla Salute, Flavia Franconi.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog