sabato 8 luglio 2017

“First” impedisce l’accesso di droga in carcere

L’attività di prevenzione da parte dei Cinofili della Polizia Penitenziaria appartenente al Distaccamento di Trani ha evitato l’introduzione di una considerevole quantità di droga destinata ai detenuti del Carcere di Melfi. A darne notizia è Saverio Brienza, segretario regionale della Basilicata del S.A.P.P.E. Ieri mattina durante i controlli nella sala di attesa dove i familiari dei detenuti permangono prima di entrare a fare visita ai propri congiunti, “First” , con il suo infallibile fiuto ha fatto scattare l’allarme trovando circa 40 grammi tra HASHISH e MARIJUANA ; evidentemente qualche familiare, per paura di essere scoperto dai Cinofili, aveva buttato da poco in un cestino dei rifiuti la sostanza. Al momento sono in corso le indagini da parte della Polizia Penitenziaria di Melfi per cercare di individuare il familiare che ha introdotto la sostanza e che poi a pensato bene di disfarsene all’arrivo dei cani antidroga.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog