sabato 30 luglio 2016

Inchiesta petrolio: confermati domiciliari per sindaco e tecnici

Dovranno rimanere agli arresti domiciliari l’ex sindaco di Corleto Perticara, Rosaria Vicino, e i cinque tecnici dell’Eni, coinvolti nell’inchiesta sul petrolio della Dda di Potenza. La Cassazione ha infatti respinto il ricorso dei legali degli imputati contro il provvedimento restrittivo. Vicino è ritenenuta responsabile di peculato, traffico d’influenze e voto di scambio. La Cassazione, ha respinto anche il ricorso presentato dai legali dei cinque tecnici dell’Eni, in servizio al centro Olio di Viggiano ai domiciliari dal 31 marzo scorso. Si tratta di Roberta Angelini, Vincenzo Lisandrelli, Antonio Cirelli, Luca Bagatti e Nicola Allegro.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog