sabato 17 gennaio 2015

Istat: nel 2014 quota libri al 41%

Nell’ultimo anno la quota di lettori di libri, dai 6 anni in su, è scesa dal 43 al 41,4%. L’indagine dell’Istat ha messo in evidenza che a leggere sono di più le donne e che il contesto “ambientale” influisce, notevolmente, sulla propensione alla lettura. Al sud solo il 29% della popolazione, oggetto dell’indagine, ha dichiarato di avere letto almeno un libro nell’ultimo anno. Persino le isole fanno meglio del sud peninsulare con il 31 per cento. Dal 2010, nel Mezzogiorno, abbiamo perso il 5% dei lettori. E di quel 29%, solo il 6% è composto da lettori forti, cioè da chi legge più di 12 libri all’anno. La Basilicata in questa classifica è al terzultimo posto, con il 69,6% di persone che nell’ultimo anno non ha letto neppure un libro. Peggio di noi solo Puglia e Sicilia.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog