lunedì 5 gennaio 2015

Investito da pirata della strada: autorizzato espianto organi

E' stato dichiarato morto alle 18 dai sanitari del reparto di rianimazione dell'ospedale fiorentino di Careggi, Giancarlo Ravidà, il 19enne investito da un'auto pirata a Prato. I genitori, secondo quanto si è appreso dal policlinico, hanno autorizzato l'espianto degli organi. Il ragazzo, trovato in fin di vita in via Valentini, era stato trasferito a Firenze dall'ospedale di Prato di notte. Il giovane, figlio di un dentista, fino ad alcuni mesi fa viveva a Foggia. Poi tutta la famiglia si è trasferita a Prato. Inizialmente era stata avanza l'ipotesi di un'aggressione ma le immagini delle telecamere della zona hanno confermato che il 19enne è stato investito da un pirata della strada.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog