sabato 31 gennaio 2015

Avellino: Giuditta è morta per asfissia da annegamento

Asfissia da annegamento: è questa la causa della morte di Giuditta Perna, la 27 enne studentessa universitaria trovata ieri mattina senza vita, dopo otto giorni di ricerche, nelle acque del fiume Ofanto, tra i comuni irpini di Aquilonia e Monteverde. Lo ha stabilito l'autopsia, durata tre ore e mezza, effettuata nell'ospedale di Sant'Angelo dei Lombardi (Av), dal medico legale Carmen Sementa. L'esame ha anche accertato che il decesso della giovane risale al 21 gennaio scorso, il giorno della scomparsa, e confermerebbe l'ipotesi del suicidio. La sua scomparsa risale al pomeriggio del 21 gennaio quando in auto lascia Ruvo del Monte (Pz), dove vivono i genitori, per recarsi a Calitri (Av), che dista poco più di dieci chilometri, dal suo medico di base.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog