martedì 14 maggio 2013

"Obiettivo Basilicata", riunione Cabina Regia

Indirizzare risorse cospicue ed ambiti larghi di programmazione ai quattro settori ritenuti strategici "energia, agroindustria, automotive e turismo" e destinare le risorse eventualmente rimanenti sulle voci ricerca e sviluppo e contratti di sviluppo a regia regionale. E’ stabilito nel verbale d’intesa sottoscritto oggi da Regione, sindacati e associazioni datoriali nella Cabina di regia “Obiettivo Basilicata”, in seguito alla riunione convocata la scorsa settimana in merito, tra l’altro, alla rimodulazione delle risorse del Fondo di sviluppo e coesione 2007-2013.  In continuità con l’agenda di lavoro fissata in un incontro la scorsa settimana, ssi è discusso delle soluzioni da porre in essere per affrontare i pagamenti della Pubblica amministrazione alle imprese, alla luce del Patto di stabilità interno e delle novità introdotte dal cosiddetto decreto “sblocca crediti”, e in attesa dell’eventuale accoglimento delle richieste della Regione che prevedono, tra l’altro, la possibilità di utilizzare fuori dai tetti di spesa anche le royalty rivenienti dall’attività estrattiva. La Regione ha confermato che “non vi sono problemi di risorse ma di tetto”, che per il 2013 è pari a 543 milioni di euro. Su questa somma, la Regione ha già provveduto a pagamenti per una parte (circa 260 milioni), e ne ha ora a disposizione meno di 300 con cui garantire le spese restanti. Anche alla luce delle proposte avanzate dalle associazioni datoriali, la Regione si è comunque impegnata a effettuare una ricognizione coinvolgendo tutti i dipartimenti regionali per stabilire l’esatto ammontare dei pagamenti ancora pendenti.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog