lunedì 22 aprile 2013

Delitto di Avetrana: ergastolo per Sabrina e Cosima, otto anni per zio Michele

Ergastolo per Sabrina Misseri e la madre, Cosima Serrano, accusate di aver ucciso Sarah Scazzi il 26 agosto 2010. E' stato questo il verdetto della Corte d'Assise di Taranto pronunciato dopo cinque giorni di camera di consiglio. Michele Misseri - padre di Sabrina e marito di Cosima, invece è  stato condannato a otto anni di reclusione per soppressione del cadavere della nipote e per il furto aggravato del telefonino della vittima. Condanne inferiori per gli altri imputati. La Corte ha disposto inoltre la trasmissione di copia degli atti al procuratore della Repubblica, nei confronti di Michele Misseri, per verificare se esistano elementi per contestargli anche il reato di autocalunnia: da due anni si autoaccusa del delitto e della soppressione del cadavere, dopo aver accusato la figlia Sabrina.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog