sabato 16 febbraio 2013

Caso Claps: rinviate a giudizie le due donne delle pulizie

La Procura di Salerno, che indaga sulle modalità del ritrovamento del cadavere di Elisa Claps, ha chiesto il giudizio immediato per Annalisa Lo Vito e per sua madre Margherita Santarsiero, le due donne addette alle pulizie della chiesa, imputate di false dichiarazioni al pm. Sul ritrovamento del corpo di Elisa, avvenuto il 17 marzo del 2010 nel sottotetto della Chiesa della SS. Trinità di Potenza,  le due donne avrebbero fornito false dichiarazioni al Pm. In particolare si sarebbero recate nel sottotetto alcune settimane prima e dopo avere trovato il cadavere avrebbero informato il viceparroco della Trinità Il processo è stato fissato per il 6 maggio al Tribunale di Salerno.

Nessun commento:

Posta un commento

Archivio blog