lunedì 21 gennaio 2013

Contratto nazionale dei metalmeccanici: si della Fim-Cisl e della Uilm-Uil all'ipotesi di accordo

Si all'ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale dei metalmeccanici dai lavoratori iscritti alla Fim-Cisl e alla Uilm-Uil di Smart Paper, Italtractor, Ansaldo Sts e altre aziende metalmeccaniche della regione. Le segreterie di Fim e Uilm Basilicata hanno sottolineato che nelle tre aziende del potentino la percentuale di voti favorevoli al nuovo contratto varia dal 60 al 92 per cento. Ampia prevalenza dei sì anche in altre aziende. I lavoratori delle aziende chiuse per cassa integrazione possono ancora votare recandosi entro le 12 del 24 gennaio prossimo presso le sedi di Fim e Uilm. Il nuovo contratto, che avrà vigenza 2013-2015, prevede per la parte economica un incremento medio salariale di 130 euro nel triennio parametrato al quinto livello, una migliore tutela economica dei lavoratori ammalati e maggiorazioni più sostanziose per lavoro straordinario e lavoro notturno.

Archivio blog